Storie di uno scemo di guerra – Ascanio Celestini

«I scienziati dicono che la mosca è un animale perfetto. Respira, mangia, piscia, caca, scopa e dorme come l’esseri umani, ma lo sa fare meglio di noi. […] e dicono pure che se noi pisciamo davanti e cachiamo di dietro… le mosche fanno tutto insieme dallo stesso buco. […] Ma in quanto a mangiare le mosche sono proprio un capolavoro della natura.

E sai perché?

Perché le mosche mangiano merda!

[…] Ci stanno certe persone che devono mangiare di magro sennò non digeriscono. […] E invece le mosche mangiano merda… Ma non una merda speciale… basta che sia una merda qualsiasi! E la merda non c’ha stagione. Non serve un albero speciale che la produce. Basta trovare il buco del culo di un’altra bestia qualunque. La fabbrica della merda sta da tutte le parti e non si esaurisce mai.

E poi la merda è gratis!

Per questo io penso che la mosca è l’animale più perfetto del mondo».

A. Celestini, Storie di uno scemo di guerra, ET Scrittori, 2009, Torino.
Ci sono le mosche, le strade spaccate, le case “sbreccolate” e un formicaio di persone che per sopravvivere si inventano una società di poveracci per comperare un maiale. E poi succede che sullo sfondo ci sono gli americani che non arrivano mai ma che sicuramente sono vicini, i russi che forse vengono a liberarci, i tedeschi che scappano in sordina. La guerra è per Primo, il protagonista, un gioco inevitabile, surreale e crudele, eppure divertente da portare avanti. Per il puro piacere di scoprire come sarebbero andate a finire le vite di quei giocatori forzati.

«Se Gesucristo fosse tornato a redimere i cristiani dopo lo sconquasso della guerra… insieme all’acqua santa si sarebbe portato pure il sapone benedetto per battezzarli».

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...