non ci pensi due volte.

“Alice fu ben contenta di chiudere gli occhi 

e correre ciecamente incontro all’opportunità che il matrimonio con il cugino le offriva 

di sottrarsi a quella tirannia domestica, […] 

una mattina uscì e lo sposò”. 

E. Gaskell, The Manchester Marriage, trad. it Marcella Maffi.

Succede a volte che occasioni, mai meditate o ricercate, si presentino senza preavviso. Ed è in quel momento che sta a noi decidere se coglierle o meno. Come si prende la decisione? Forse in base al proprio carattere, o al temperamento di ciascuno e anche soprattutto – credo –  alla capacità di sapersi chiedere: “perché no?”. Se le risposte a questa domanda diventano troppe (“perché non è il caso”, “perché non è da me”, “perché chissà cosa penseranno gli altri”, “perché ho paura”), probabilmente non si ha il sufficiente coraggio di affrontare la vita e sfruttare le occasioni che ci vengono date, o forse ci si lascia condizionare troppo dalle opinioni altrui. 
Alice era innamorata dello zio, ma colse al volo l’occasione si fuggire all’ambiente domestico, sposando il cugino Frank. Tenendo presente che stiamo parlando di un racconto del 1858 di Elizabeth Gaskell “The Manchester Marriage“, verso quali nuove occasioni correreste incontro, ad occhi chiusi? A cosa direste “perché no”, uscendo di casa una mattina qualunque, chiudendovi la porta alle spalle? 
Annunci

Un pensiero su “non ci pensi due volte.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...